IN EVIDENZA

Editoriale

di Federico Riccardo

Il numero di Topsy Kretts di Giugno 2024 è diverso da tutti quelli proposti finora: è composto da 10 racconti (+ 1 extra di Francesco Spiedo) provenienti dagli allievi di Itaca – Colonia Creativa, realtà fondata da Francesco Spiedo e Simone Somma. Si tratta di una vera e propria isola felice che, attraverso l’erogazione di corsi di formazione ed eventi culturali cerca di soddisfare le esigenze degli operatori culturali di domani e di fare della cultura un’impresa. Abbiamo deciso quindi di coinvolgere 10 autori e autrici contemporanei che hanno partecipato o partecipano con costanza e dedizione a uno dei corsi di scrittura presenti nella proposta formativa. Ne abbiamo ricevuti molti di più: selezionarli per noi è stato un piacere un po’ doloroso, vista la qualità indubbia degli allievi. Per celebrare questa collaborazione – che, ci auguriamo, possa essere proficua nel tempo e non relegata solamente a questo progetto – abbiamo deciso di evitare di pubblicare il racconto in evidenza del mese e dedicarci con la giusta rilevanza verso tutti i testi del numero. 

 

Hanno collaborato per questo numero: Laura Calagna Bambini, Edoardo Sanzovo, Pietro Nunziata, Martina Draft, Camilla Azzoni, Umberto De Marco, Francesca Papais, Rossella Cutuli, Lorenzo Galuppi, Connie Bandini e Francesco Spiedo.

 

Un grazie allo staff di Itaca – Colonia Creativa, disponibile in ogni fase di realizzazione del numero. E, se mi è concesso, viva le sinergie tra le diverse realtà culturali, in un momento di sempre maggior isolamento e chiusura. 

Topsy Kretts diventa cartaceo

il primo numero “Contro la Performance”

Topsy Kretts nasce dal 2022 da un’idea di Federico Riccardo, il quale, accortosi della presenza sempre più massiccia di racconti brevi in Italia, decide di fondare un piccolo magazine dalle grandi ambizioni. Il nome deriva da un personaggio del film “The Number 23” e omaggia il ruolo dello scrittore che farà letteralmente impazzire il personaggio principale della storia, interpretato da Jim Carrey. Raccontare la contemporaneità è l’obiettivo principale di questo magazine, accendere una miccia, far riflettere sul paradosso della nostra civiltà. Fare ciò che il racconto stesso si pone: raccontare l’universale, partendo dal particolare.

I RACCONTI

GLI AUTORI

SEGUICI SUI SOCIAL